8 - La Associazione Sportiva e l’approvazione del bilancio e

8 - La Associazione Sportiva e l’approvazione del bilancio e

Messaggioda Arioli » 01 apr 2003, 19:25

8 - La Associazione Sportiva e l’approvazione del bilancio e del rendiconto.

Normalmente le Assoc. Sport. approvano un rendiconto “finanziario” della gestione, cioè un riepilogo di entrate e di uscite di denaro suddiviso per “natura” degli incassi e delle spese. Tale rendiconto finanziario è OBBLIGATORIO se si effettuano delle raccolte di fondi legate ad eventi speciali e/o occasionali, vendite promozionali di beni o servizi, sempre di modico valore, che non devono superare i due eventi all’anno. Si tratta di feste, ricorrenze o manifestazioni fatte allo scopo di raccogliere i fondi necessari alla Assoc. Sport. per raggiungere i propri scopi istituzionali. Tali manifestazioni sono escluse dall’IVA e da ogni altro tributo IRPEG o IRAP.
Il rendiconto finanziario, o quello relativo alla singola raccolta pubblica di fondi, vanno approvati dalla assemblea e conservati sino al termine del periodo di accertamento dei redditi fiscali della Assoc., oggi un quadriennio.

Normalmente gli statuti associativi prevedono nelle loro assemblee specifiche maggioranze di soci per la approvazione del rendiconto finanziario e cosa fare se tali maggioranze assembleari non vengono raggiunte; normalmente dopo avere atteso un certo periodo di tempo si prevede che la assemblea possa deliberare qualunque sia il numero dei presenti in modo da evitare la paralisi assembleare per mancanza di intervenuti.

I contributi ricevuti da enti o amministrazioni pubbliche per lo svolgimento in regime convenzionato o di accreditamento di attività aventi finalità sociali non costituiscono reddito per le associazioni se destinati a finalità sociali svolte in conformità alle finalità istituzionali dell’ente ma vanno indicati nei rendiconti finanziari o nei bilanci approvati specificandone la destinazione data.

La assemblea degli associati prevede un voto per ciascun associato tranne i minori per i quali vota l’esercente della patria potestà. Non sono normalmente ammesse deleghe.
Arioli
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 01 feb 2003, 19:02

Torna a IL FISCO NEL TENNIS

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti