PARTITA IVA

PARTITA IVA

Messaggioda jonis » 16 mag 2003, 00:40

Gentile Airoli
sono un maestro di tennis,della provincia di Terni (Umbria),precisamente sono un istruttore di II livello FIT,e sono Professional PTR.
Spiego in due parole la mia situazione .
Ho la partita IVA dal 2000,fiscalmente sono riconosciuto nella tabella degli allenatori ed istruttori nelle discipline sportive.
Il mio Unico 2000 ed il mio unico 2001 sono stati chiusi in negativo (£.1900.000 per ogni anno).
Quest\'anno ho alzato il mio fatturato portandolo a circa 700 euro al mese;e\' vero che il mio guadagno e\' piu\' alto di 400 euro,ma non ho mai dichiarato il \"giusto\" per il semplice motivo di non avere la possibilita\' di fornire delle documentazioni su alcune mie passivita\' :premi per i bambini,abbigliamento,racchette,palline,feste,ecc.
Oggi il mio commercialista mi ha consigliato di chiudere la mia partita IVA (e poi ha materialmente chiuso la mia partita IVA con decorso dal 30 aprile),perche\' nel caso dei famosi \"studi di settore\" rischierei di vedermi arrivare una bella sanzione amministrativa di qualche migliaio di euro.
La mia contabilita\' e\' ordinaria (sbaglio del mio primo commercialista),ed ora navigo nel buio piu\' totale perche\' c\'e\' chi mi consiglia l\'apertura di una associazione sportiva,c\'e\' chi mi ha consigliato di riaprire l\'attivita\' dal 1 gennaio 2004 con un regime di contabilita\' semplificata o forfettaria.
Le chiedo ora un cosiglio perche\' non so\' piu\' a chi rivolgermi tenendo conto che non so se il mio commercialista ha fatto cio\' per levarmi dalle sue scatole,non so cosa sia il regime forfettario,ed il mio problema e\' che ora ho i centri estivi con la partecipazione di centinaia di bambini e devo vivere tutto cio\' con la paura di tutto cio che comporta il non avere un\'attivita\' regolarizzata.
Distinti saluti
M°Gianni
jonis
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 nov 2002, 12:21
Località: terni

Torna a IL FISCO NEL TENNIS

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti