Masters series tra 2003 e 2004

Masters series tra 2003 e 2004

Messaggioda topo viola » 27 feb 2004, 17:10

Sta per partire il circuito Masters-Series. Qualche considerazione Il torneo di Indian Wells 2003 è stato il MS degli americani, ben 5 americani sono arrivati tra i primi 8 e Spadea ha cominciato in California la sua seconda ascesa ai primi 50 del mondo(tra Indian Wells e Montecarlo avrà una bella cambiale da difendere, altro che Volandri…), ma la finale ha visto di fronte un australiano, Hewitt, ed il brasiliano Kuerten. Ha vinto facile il primo e niente faceva intravedere la crisi di risultati e di convinzione che ha colto l’ex numero 1 del mondo. Un solo italiano era presente in tabellone, Sanguinetti, sconfitto all’esordio da Coria per 06 62 06: una delle tante strane partite a cui ci ha abituato Davide. Quanto a punti e posizioni in scadenza credo che a rischiare di più sia Vahaly, nel 2003 dal tabellone di qualificazione fino ai quarti, dotato di un tennis solido, di un’ottima mente tennistica, ma privo di quel vincente che dà sicurezza. Quest’anno il tabellone sarà allargato, stile Miami, e questo dovrebbe porre il cut delle quali intorno alla 180ema-190ema posizione: spero che gli italiani ricompresi nelle prime 200 posizioni del mondo facciano un pensierino alla trasferta americana. Nel 2003 il torneo di Miami ha registrato l’ennesima affermazione di Agassi, ormai abbonato a questa prova ed ha visto la conferma di Ginepri, già buon protagonista ad Indian Wells e dotato di un tennis molto potente. I nostri colori erano rappresentanti dal solito Sanguinetti, che ha vinto contro Montanes e Safin, ma ha perso ancora contro Coria dopo aver letteralmente buttato via il secondo set, che ha poi finito per perdere al tie break. Da sottolineare anche la buona prova di Moya, giunto in finale a coronamento di un recupero iniziato nella seconda parte del 2002, di Srichapan, ormai una certezza sul cemento americano, e di El Aynaoui, che temo non riuscirà a ripetersi. Nel terzo MS i nostri rappresentanti hanno raggiunto il numero di 2, a Sanguinetti si aggiunse il qualificato Volandri, reduce dalla vittoria nel challenger di Cagliari in finale su Nadal e da una onorevole resa contro El Aynaoui in Coppa Davis. Altri due italiani erano presenti nel tabellone di qualificazione, l’ormai al traguardo Gaudenzi, sconfitto proprio da Volandri, e Galimberti che giocò una sfortunata e disgraziata partita al primo turno contro Alberto Martin. Il torneo incoronava Ferrero in terra di Francia giusto due mesi prima di Parigi e segnava il ritorno a grandi livelli di Coria, già protagonista dell’edizione 2001, e sconfitto solo in finale da Ferrero. Gli altri due semifinalisti furono Moya(a testimonianza di un torneo nel quale i grandi specialisti della terra l’hanno fatta da padroni) e la sorpresa di inizio anno, l’americano Spadea; mi permetto un piccolo rimpianto: al posto di Spadea poteva esserci Volandri, autore di un ottimo torno, ma sconfitto nettamente dall’americano nei quarti. Peccato, battere Nalbandian(a dire il vero era un Nalbandian in tono minore, ma tant’è…) e perdere da Spadea, va beh… Comunque un ottimo risultato per Filippo, il primo di una lunga serie E si arriva a Roma. Grazie alle WC il numero degli italiani sale a 4, ma solo Volandri e Galimberti(non riesco a capire se non voglia entrare tra i primi 100 o non abbia i mezzi…) riescono a passare il primo turno. Filippo andrà oltre, raggiungerà i quarti per arrendersi a Federer dopo tre set e dopo aver lottao su ogni palla, anche grazie ad un buon tabellone, mentre Giorgio sui dovrà arrendere all’ultimo Kaflnikov decente visto su un campo da tennis(ci mancherai Kaf). Il torneo sarà vinto da Mantella in finale su Federer ed è il palmares del Foro a rimetterci. Giocata la finale di Roma, il caravanserraglio dell’ATP si trasferisce ad Amburgo(assurdo, assuro,perché i tornei MS devono essere uno dietro l’altro: Indian Wells e Miami, Roma ed Amburgo, Open del Canada e Cincinnati) dove si disputa il campionato nazionale argentino che vede la vittoria di Coria su Calleri, Nalbandian e Gaudio gli altri semifinalisti. Privo di Ferrero, il torneo conosce la giovane promesse spanola Nadal, un sedicenne dotato di una testa sportiva superiore al suo pur grande talento tennistico. Ancora una volta Volandri riesce a qualificarsi per il tabellone principale e si dimostra una certezza sulla terra battuta: purtroppo perde subito con Grosjean, ma la sconfitta con il francese nulla toglie all’ottima stagione rossa del livornese. Passata la sempre troppa corta parentesi erbosa(ma aggiungere una settimana sull’erba prima del Queen’s e fare del torneo inglese una prova MS al posto di Cincinnati - gli USA hanno già altre due prove-?), il circuito MS fa tappa in Canada e comincia la meravigliosa estate di Roddick. Il torneo canadese, il primo MS della stagione senza italiani al via, saluta il ritorno a buoni livelli di un gran picchiatore come Ramon Delgado, che passa le quali, vince un match tirato con Ljubicic e si arrende solo a Grosjean, mostra un Larose mai visto e che forse non vedremo più e fa conoscere anche fuori dall’erba di Wimbledon lo spagnolo Feliciano Lopez, sempre un piacere da vedersi per il suo gioco d’attacco. La semifinale tra Roddick e Federer è stato una delle partite più belle del 2003. Altre due note: ancora una grande prestazione in un grande torneo per Schuettler ed una buona prova dello slovacco Kucera, un tennista che non ha raccolto quanto il suo talento gli avrebbe permesso. La settimana successiva c’è Cincinnati e c’è ancora Roddick nell’albo d’oro. Questa volta non c’è Nalbandian tra l’americano ed il titolo, ma il suo amico Fish, autore di una grande settimana e tennista capace di buoni risultati sulle superfici veloci grazie ai suoi colpi molto potenti, ai quali non riesce ancora a assommare una continuità di gioco e di risultati e che non accompagnerà mai con quella mobilità della quale avrebbe bisogno per essere competitivo ad alti livelli anche sulla terra. Una nota quasi scontata: Schuettler conquista un’altra semifinale. Infine, si torna in Nord America e torna competitivo Ginepri: eliminato nei quarti dopo aver superato Stepanek, Okun e Gaudio. Le ultime due prove si disputano indoor. A Madrid vince Ferrero, una vittoria nobilitata dallo scalpo di Federer in semifinale ed offuscata dal pessimo comportamento del pubblico spagnolo durante l’incontro di secondo turno tra Ferrero e Ferreira. Il torneo ha avuto come grande sorpresa il cileno Massu, che ferma la sua corsa solo all’atto conclusivo e che è autore dell’eliminazione di Roddick nei quarti di finale. A Parigi Ferrero non si ripete, ma il torneo francese ci riconsegna due tennisti cechi, Pavel, il più bel rovescio del circuito(dopo quello di Guga), e Novak, lo “Schuettler del 2002”. La ribalta è tutta per Henman. L’inglese, che indoor riesce ad esprimere il suo miglior tennis(il suo gioco non è condizionato dal vento, variabile meteorologica che lo penalizza e tanto quando si gioca all’aperto), elimina Davydenko, Grosjean, Kuerten, Federer(wow), Roddick(doppio wow: che torneo!!!) e schianta Pavel in finale. A Parigi mostra tutto il suo tennis fatto di talento e di angoli acuti il marocchino Arazi: che bello vederlo giocare, non sarà Leconte(secondo Leconte sì o quasi…), ma è sempre un bel vedere. Dicendo che SKY mostrerà un giorno di meno del torneo di Indian Wells e di Miami rispetto a quello che faceva Stream( L ) , auguro a tutti BUON TENNIS Ecco la classifica ATP 2003 relativa ai soli tornei MS ( www.tennisfacts.com ) Tourneys rating points 1. Andy Roddick USA 1535 9 3 4335 2. Juan Carlos Ferrero ESP 1480 9 2 4460 3. Guillermo Coria ARG 1280 9 4 3240 4. Roger Federer SUI 1195 9 1 5170 5. Rainer Schuettler GER 1075 9 6 2510 6. Carlos Moya ESP 845 9 7 2290 7. David Nalbandian ARG 780 9 8 2025 8. Felix Mantilla ESP 675 9 32 1025 9. Tim Henman GBR 665 9 11 1700 10. Vince Spadea USA 650 9 31 1030 11. Andre Agassi USA 630 9 5 2775 12. Lleyton Hewitt AUS 620 9 9 1875 13. Gustavo Kuerten BRA 560 9 17 1455 14. Paradorn Srichaphan THA 555 9 12 1655 15. Gaston Gaudio ARG 535 9 35 960 16. Jiri Novak CZE 535 9 16 1545 17. Max Mirnyi BLR 515 9 28 1050 18. Mardy Fish USA 515 8 18 1355 19. Agustin Calleri ARG 500 9 21 1285 20. Nicolas Massu CHI 486 5 13 1582 21. Albert Costa ESP 480 9 23 1135 22. Robby Ginepri USA 475 7 27 1070 23. Juan Ignacio Chela ARG 475 9 41 900 24. Younes El Aynaoui MAR 445 9 22 1150 25. Feliciano Lopez ESP 435 9 29 1040 26. Tommy Robredo ESP 425 9 20 1295 27. Yevgeny Kafelnikov RUS 405 9 50 710 28. Andrei Pavel ROM 360 6 54 684 29. James Blake USA 355 9 39 925 30. Sebastien Grosjean FRA 330 9 14 1560 31. Mariano Zabaleta ARG 325 9 26 1085 32. FILIPPO VOLANDRI ITA 285 3 43 844 33. Wayne Ferreira RSA 285 9 47 770 34. Martin Verkerk NED 280 7 19 1325 35. Jarkko Nieminen FIN 275 9 34 960 36. Arnaud Clement FRA 270 9 25 1085 37. Mark Philippoussis AUS 270 8 10 1705 38. Ivan Ljubicic CRO 255 7 33 995 39. Olivier Rochus BEL 253 6 52 693 40. Alberto Martin ESP 240 6 61 602 41. Sjeng Schalken NED 240 9 15 1560 42. Hicham Arazi MAR 230 2 38 938 43. Karol Beck SVK 213 5 66 545 44. Todd Martin USA 205 3 62 594 45. Fernando Gonzalez CHI 190 9 24 1130 46. Karol Kucera SVK 190 8 51 695 47. Rafael Nadal ESP 185 3 40 920 48. Mikhail Youzhny RUS 185 9 58 625 49. Jonas Bjorkman SWE 185 4 37 953 50. Radek Stepanek CZE 180 8 48 760 51. Brian Vahaly USA 150 3 124 323 52. Hyung-Taik Lee KOR 145 6 74 490 53. Thomas Enqvist SWE 145 5 64 563 54. Jan-Michael Gambill USA 130 8 60 605 55. Nikolay Davydenko RUS 130 8 53 685 56. Julien Boutter FRA 125 1 111 359 57. Xavier Malisse BEL 125 7 59 615 58. Alex Corretja ESP 125 8 91 421 59. Nicolas Lapentti ECU 118 8 63 588 60. Gregory Carraz FRA 110 2 55 645 61. Marcelo Rios CHI 110 6 154 250 62. Fernando Vicente ESP 110 6 93 413 63. David Ferrer ESP 105 6 67 535 64. Sargis Sargsian ARM 100 5 42 855 65. Victor Hanescu ROM 100 2 72 493 66. Dominik Hrbaty SVK 98 6 44 842 67. Paul-Henri Mathieu FRA 95 8 84 441 68. Magnus Norman SWE 95 2 135 282 69. Fabrice Santoro FRA 95 8 71 494 70. Flavio Saretta BRA 93 2 45 839 71. Marat Safin RUS 85 9 30 1035 72. Nicolas Escude FRA 80 3 77 474 73. Simon Larose CAN 75 1 234 151 74. Luis Horna PER 70 2 68 523 75. Albert Portas ESP 70 2 86 436 76. Greg Rusedski GBR 70 6 101 382 77. Jose Acasuso ARG 65 7 92 414 78. Anthony Dupuis FRA 65 2 65 553 79. Fernando Verdasco ESP 65 3 108 360 80. Scott Draper AUS 60 3 116 337 81. Nicolas Kiefer GER 60 3 46 791 82. David Sanchez ESP 60 6 56 636 83. Raemon Sluiter NED 55 5 78 472 84. Thierry Ascione FRA 50 1 100 383 85. Julien Benneteau FRA 50 1 120 329 86. Wayne Black ZIM 50 1 317 100 87. Ramon Delgado PAR 50 1 193 184 88. Nicolas Mahut FRA 50 1 98 385 89. Wesley Moodie RSA 50 1 88 426 90. Noam Okun ISR 50 1 179 211 91. DAVIDE SANGUINETTI ITA 50 4 110 359 92. Wayne Arthurs AUS 45 6 109 360 93. Stefan Koubek AUT 45 6 94 410 94. Lars Burgsmuller GER 40 2 76 481 95. Francisco Clavet ESP 40 1 362 81 96. Cyril Saulnier FRA 40 2 69 522 97. GIORGIO GALIMBERTI ITA 35 1 145 259 98. Daniel Nestor CAN 35 1 506 43 99. Franco Squillari ARG 35 1 133 290 100. Jean-Rene Lisnard FRA 33 2 123 324
topo viola
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 07 apr 2003, 21:28

Messaggioda louis1 » 18 giu 2006, 10:43

vi prego cancellate questo topic
louis1
 
Messaggi: 1523
Iscritto il: 20 lug 2004, 22:00


Torna a TORNEI INTERNAZIONALI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti