Glossario Italiano del Tennis. Vocaboli e terminologia speci

Glossario Italiano del Tennis. Vocaboli e terminologia speci

Messaggioda Giuliano Giamberini » 04 ago 2003, 22:25

Corda rotta.
E’ possibile continuare a giocare il punto con le corde rotte, ma non è consentito iniziare a rigiocare un punto con la racchetta in queste condizioni. Non è consentita la sospensione del gioco per la ricerca di una racchetta sostitutiva.

Crampi.
E’ una perdita naturale di efficienza fisica. Nell’ambito delle manifestazioni nazionali (tornei Open, di Categoria e dei Settori giovanili e Veterani) il giocatore, allo stato - luglio 2003, non ha diritto di chiedere ed ottenere, per crampi, la sospensione del gioco di tre minuti per sottoporsi a cure.

Deferimento.
E’ l’atto ed il contenuto del rapporto che il Giudice arbitro trasmette al Giudice Sportivo a seguito di infrazioni alle norme regolamentari commesse da un giocatore per i provvedimenti di sua competenza.

Designazione.
E’ la nomina che l’Ufficiale di gara in attività riceve dal CCUG, dal DRS ovvero dal FUP, ciascuno sulla base delle rispettive competenze territoriali, per dirigere tecnicamente e disciplinarmente una competizione. L’Ufficiale di gara non può essere designato per competizioni che si svolgono contemporaneamente e, negli incontri intersociali, non può essere designato un Ufficiale di gara che sia tesserato per uno degli affiliati in gara.

Dichiarazione liberatoria.
E’ un documento redatto su apposito modulo che viene presentato al Giudice arbitro ed accompagnato, per la sua ammissibilità, dalla tassa a fondo perduto prevista, nei seguenti casi:
1. dal giocatore maggiorenne quando non è in grado di esibire la tessera atleta;
2. per lo stesso motivo di cui sopra dall’esercente la patria potestà per il giocatore minorenne;
3. per lo stesso motivo dal giocatore straniero;
4. dal capitano quando un componente della formazione od egli stesso non siano in grado l’uno di esibire la tessera atleta o l’altro la tessera Fit.

Direttore di gara.
E’ il tesserato Fit, maggiorenne, messo a disposizione del Giudice arbitro dall’affiliato ospitante di un incontro intersociale ovvero organizzatore di una competizione sportiva individuale con il quale collabora attuando le sue richieste e le disposizioni tecnico-organizzative.

Diritto a giocare.
L’identificazione dei partecipanti ad una competizione sportiva ha lo scopo di impedirne la partecipazione a chi non ne ha diritto. La necessità di richiesta di un documento di identità da parte del Giudice arbitro ha, pertanto, un fine pratico che è quello di stabilire se un giocatore ha diritto alla legittima partecipazione a quella competizione.

Diritto alla difesa.
E’ la notifica verbale correlata alla contestazione dell’addebito che il Giudice arbitro riferisce al tesserato che ha commesso una infrazione al Codice. Il giocatore incolpato deve essere doverosamente informato affinché gli sia consentita la possibilità di esercitare il diritto alla difesa di fronte alla Giustizia sportiva.


[Edited on 8/29/03 da Giuliano Giamberini]
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40

Re: Glossario Italiano del Tennis. (CO - DI)

Messaggioda Giamberini » 13 dic 2009, 15:47

Giuliano Giamberini ha scritto:Corda rotta.
E’ possibile continuare a giocare il punto con le corde rotte, ma non è consentito iniziare a rigiocare un punto con la racchetta in queste condizioni. Non è consentita la sospensione del gioco per la ricerca di una racchetta sostitutiva.

Crampi.
E’ una perdita naturale di efficienza fisica. Nell’ambito delle manifestazioni nazionali (tornei Open, di Categoria e dei Settori giovanili e Veterani) il giocatore, allo stato - luglio 2003, non ha diritto di chiedere ed ottenere, per crampi, la sospensione del gioco di tre minuti per sottoporsi a cure.

Deferimento.
E’ l’atto ed il contenuto del rapporto che il Giudice arbitro trasmette al Giudice Sportivo a seguito di infrazioni alle norme regolamentari commesse da un giocatore per i provvedimenti di sua competenza.

Designazione.
E’ la nomina che l’Ufficiale di gara in attività riceve dal CCUG, dal DRS ovvero dal FUP, ciascuno sulla base delle rispettive competenze territoriali, per dirigere tecnicamente e disciplinarmente una competizione. L’Ufficiale di gara non può essere designato per competizioni che si svolgono contemporaneamente e, negli incontri intersociali, non può essere designato un Ufficiale di gara che sia tesserato per uno degli affiliati in gara.

Dichiarazione liberatoria.
E’ un documento redatto su apposito modulo che viene presentato al Giudice arbitro ed accompagnato, per la sua ammissibilità, dalla tassa a fondo perduto prevista, nei seguenti casi:
1. dal giocatore maggiorenne quando non è in grado di esibire la tessera atleta;
2. per lo stesso motivo di cui sopra dall’esercente la patria potestà per il giocatore minorenne;
3. per lo stesso motivo dal giocatore straniero;
4. dal capitano quando un componente della formazione od egli stesso non siano in grado l’uno di esibire la tessera atleta o l’altro la tessera Fit.

Direttore di gara.
E’ il tesserato Fit, maggiorenne, messo a disposizione del Giudice arbitro dall’affiliato ospitante di un incontro intersociale ovvero organizzatore di una competizione sportiva individuale con il quale collabora attuando le sue richieste e le disposizioni tecnico-organizzative.

Diritto a giocare.
L’identificazione dei partecipanti ad una competizione sportiva ha lo scopo di impedirne la partecipazione a chi non ne ha diritto. La necessità di richiesta di un documento di identità da parte del Giudice arbitro ha, pertanto, un fine pratico che è quello di stabilire se un giocatore ha diritto alla legittima partecipazione a quella competizione.

Diritto alla difesa.
E’ la notifica verbale correlata alla contestazione dell’addebito che il Giudice arbitro riferisce al tesserato che ha commesso una infrazione al Codice. Il giocatore incolpato deve essere doverosamente informato affinché gli sia consentita la possibilità di esercitare il diritto alla difesa di fronte alla Giustizia sportiva.


[Edited on 8/29/03 da Giuliano Giamberini]
giuliano giamberini
Giamberini
 
Messaggi: 326
Iscritto il: 15 feb 2008, 11:55


Torna a GLOSSARIO ITALIANO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti