Glossario Italiano del Tennis.Vocaboli e terminologia specif

Glossario Italiano del Tennis.Vocaboli e terminologia specif

Messaggioda Giuliano Giamberini » 03 ott 2003, 21:30

Operazioni preliminari.
a) Sono le procedure, le funzioni ed i compiti che il Giudice arbitro svolge d’ufficio prima dell’inizio di una competizione individuale (controllo tessere e classifica degli iscritti, controllo della legittima partecipazione di ciascuno, compilazione del tabellone e predisposizione dell’orario di gioco della prima giornata o del primo turno).
b) Sono anche le procedure, le funzioni ed i compiti che il Giudice arbitro svolge d’ufficio prima dell’inizio di un incontro di campionato a squadre (controllo delle tessere e della legittima partecipazione dei giocatori iscritti a giocare, controllo delle formazioni, accertamento della presenza fisica dei singolaristi, predisposizione ordine di gioco ed eventuali accordi tra i capitani sulle deroghe alle norme per la disputa dell’incontro a squadre, ecc.).

Orario di gioco di un torneo.
Quello ufficiale è predisposto dal Giudice arbitro per il giorno successivo ed i concorrenti sono tenuti ad attenervisi scrupolosamente presentandosi, pronti a giocare, almeno dieci minuti prima dell’ora fissata.

Ordine dei valori.
E’ l’elenco con la numerazione progressiva dei singolaristi, determinata dalla classifica federale, che il capitano indica nella formazione che consegna al Giudice arbitro. Se riscontra errori nella formazione, il Giudice arbitro invita il capitano a rettificare. Di fronte all’eventuale rifiuto o incapacità, il Giudice arbitro vi provvede d’ufficio.

Ordine di gioco o degli incontri.
a) E’ l’ordine di entrata in campo dei singolaristi e dei doppisti, in un incontro intersociale dei Campionati a squadre di Settore (Giovanili e Veterani), concordato dai capitani e sancito dal Giudice arbitro. In mancanza di accordo, il Giudice arbitro vi provvede d’ufficio per sorteggio.
b) Nel Campionato degli affiliati è così inderogabilmente stabilito:
- n.3, n.4, n.1 e n.2 per il Campionato maschile;
- n.2, n.3 e n.1 per il Campionato femminile.
c) In un Torneo individuale è il programma giornaliero degli incontri sottoscritto dal Giudice arbitro.

Ostacolo.
E’ un fatto o un atto imprevedibile o deliberato che impedisce il regolare svolgimento del gioco:
1. se imprevedibile (causa esterna al di fuori della volontà dei giocatori) ovvero involontario causato da un giocatore come, ad esempio, una caduta accidentale, l’Arbitro dichiara colpo nullo (let);
2. se il giocatore lo commette deliberatamente causando disturbo all’avversario nell’esecuzione di un colpo, il punto viene assegnato all’avversario.

Overrule.
Letteralmente cambio di decisione. E’ l’intervento immediato dell’Arbitro quando ha la necessità di correggere una sua decisione o, avendone la certezza, la chiamata di un Giudice di linea che ritiene errata. Ma una palla chiamata fuori dall’Arbitro, che il giocatore ritiene buona, non è appellabile presso il Giudice arbitro ed è definitivamente considerata fuori.

[Edited on 3/7/04 da Giuliano Giamberini]
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40

Re: Glossario Italiano del Tennis. (OP - OV)

Messaggioda Giamberini » 13 dic 2009, 15:59

Giuliano Giamberini ha scritto:Operazioni preliminari.
a) Sono le procedure, le funzioni ed i compiti che il Giudice arbitro svolge d’ufficio prima dell’inizio di una competizione individuale (controllo tessere e classifica degli iscritti, controllo della legittima partecipazione di ciascuno, compilazione del tabellone e predisposizione dell’orario di gioco della prima giornata o del primo turno).
b) Sono anche le procedure, le funzioni ed i compiti che il Giudice arbitro svolge d’ufficio prima dell’inizio di un incontro di campionato a squadre (controllo delle tessere e della legittima partecipazione dei giocatori iscritti a giocare, controllo delle formazioni, accertamento della presenza fisica dei singolaristi, predisposizione ordine di gioco ed eventuali accordi tra i capitani sulle deroghe alle norme per la disputa dell’incontro a squadre, ecc.).

Orario di gioco di un torneo.
Quello ufficiale è predisposto dal Giudice arbitro per il giorno successivo ed i concorrenti sono tenuti ad attenervisi scrupolosamente presentandosi, pronti a giocare, almeno dieci minuti prima dell’ora fissata.

Ordine dei valori.
E’ l’elenco con la numerazione progressiva dei singolaristi, determinata dalla classifica federale, che il capitano indica nella formazione che consegna al Giudice arbitro. Se riscontra errori nella formazione, il Giudice arbitro invita il capitano a rettificare. Di fronte all’eventuale rifiuto o incapacità, il Giudice arbitro vi provvede d’ufficio.

Ordine di gioco o degli incontri.
a) E’ l’ordine di entrata in campo dei singolaristi e dei doppisti, in un incontro intersociale dei Campionati a squadre di Settore (Giovanili e Veterani), concordato dai capitani e sancito dal Giudice arbitro. In mancanza di accordo, il Giudice arbitro vi provvede d’ufficio per sorteggio.
b) Nel Campionato degli affiliati è così inderogabilmente stabilito:
- n.3, n.4, n.1 e n.2 per il Campionato maschile;
- n.2, n.3 e n.1 per il Campionato femminile.
c) In un Torneo individuale è il programma giornaliero degli incontri sottoscritto dal Giudice arbitro.

Ostacolo.
E’ un fatto o un atto imprevedibile o deliberato che impedisce il regolare svolgimento del gioco:
1. se imprevedibile (causa esterna al di fuori della volontà dei giocatori) ovvero involontario causato da un giocatore come, ad esempio, una caduta accidentale, l’Arbitro dichiara colpo nullo (let);
2. se il giocatore lo commette deliberatamente causando disturbo all’avversario nell’esecuzione di un colpo, il punto viene assegnato all’avversario.

Overrule.
Letteralmente cambio di decisione. E’ l’intervento immediato dell’Arbitro quando ha la necessità di correggere una sua decisione o, avendone la certezza, la chiamata di un Giudice di linea che ritiene errata. Ma una palla chiamata fuori dall’Arbitro, che il giocatore ritiene buona, non è appellabile presso il Giudice arbitro ed è definitivamente considerata fuori.

[Edited on 3/7/04 da Giuliano Giamberini]
giuliano giamberini
Giamberini
 
Messaggi: 326
Iscritto il: 15 feb 2008, 11:55


Torna a GLOSSARIO ITALIANO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite