Glossario Italiano del Tennis. Vocaboli e terminologia speci

Glossario Italiano del Tennis. Vocaboli e terminologia speci

Messaggioda Giuliano Giamberini » 25 dic 2003, 23:12

Vicecapitano.
1. E’ il tesserato con i requisiti che, nell’ambito di un incontro a squadre, il capitano segnala al Giudice arbitro come suo collaboratore per il controllo degli incontri individuali che si svolgono su altri campi.
2. Quando un incontro intersociale si svolge su più di due campi, la richiesta della nomina di più vice-capitani non è ammissibile e deve intendersi limitata ad un solo tesserato con i requisiti. Il capitano decide quale campo o incontro affidare al vice-capitano.

Violazioni di tempo.
1. Intenzionali: sono tali quando l’Arbitro valuta che il giocatore vìola deliberatamente il principio del gioco continuo.
Sono soggette all’applicazione del punteggio penalizzato cumulativo.
2. Non intenzionali: quando non consecutive, sono soggette all’applicazione del punteggio penalizzato non cumulativo.
Si distinguono in:
* uso dell’asciugamano
* sistemazione delle corde
* applicazione salvacorde o impugnatura
* uso della segatura
* temporeggiare per il caldo
* temporeggiare dopo scambi prolungati
* ribattitore che ritarda il ritmo del battitore
* abuso degli occhiali e delle stringhe
* ritardare il gioco per studiare strategie in doppio
* ricorso ripetuto alle bevande
* e comunque ogni altra dilazione che vada oltre i 20, i 90 o i 120 secondi.

Walkover.
Letteralmente “camminare sopra”.
Quando un incontro non si è disputato per l’assenza di entrambi i giocatori, l’avversario che aspettava di incontrare il vincente di quell’incontro passa il turno.

Warning.
Letteralmente “avvertimento”.
E’ la penalizzazione che viene inflitta dall’Arbitro ad un giocatore che commette la prima infrazione al Codice di Comportamento in circostanze non particolarmente gravi.

Wild Card.
Letteralmente “carta a sorpresa”.
E’ o sono i posti a disposizione degli organizzatori e della Fit da assegnare a giocatori graditi o meritevoli di essere inseriti nel tabellone di qualificazione o finale, pur non avendo i requisiti in termini di classifica.
Il loro numero è determinato dalla Fit, in rapporto alle dimensioni del tabellone e la loro scelta è a discrezione dell’affiliato organizzatore in caso di competizioni nazionali individuali ovvero dalla Fit per quelle internazionali.
In caso di rinuncia o squalifica, non possono essere sostituite con altre wild card dopo che il tabellone è stato completato.

FINE

[Edited on 1/6/04 da Giuliano Giamberini]
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40

Re: Glossario Italiano del Tennis. (VI - WI)

Messaggioda Giamberini » 13 dic 2009, 16:06

NOTA: LA PRECEDENTE SCHEDA NON E' VALIDA.

Vicecapitano.
1. E’ il tesserato con i requisiti che, nell’ambito di un incontro a squadre, il capitano segnala al Giudice arbitro come suo collaboratore per il controllo degli incontri individuali che si svolgono su altri campi.
2. Quando un incontro intersociale si svolge su più di due campi, la richiesta della nomina di più vice-capitani non è ammissibile e deve intendersi limitata ad un solo tesserato con i requisiti. Il capitano decide quale campo o incontro affidare al vice-capitano.

Violazioni di tempo.
1. Intenzionali: sono tali quando l’Arbitro valuta che il giocatore vìola deliberatamente il principio del gioco continuo.
Sono soggette all’applicazione del punteggio penalizzato cumulativo.
2. Non intenzionali: quando non consecutive, sono soggette all’applicazione del punteggio penalizzato non cumulativo.
Di seguito sono elencati alcuni casi di infrazioni non intenzionali:
* abuso dell’asciugamano
* sistemazione delle corde
* applicazione salvacorde o impugnatura
* abuso della segatura
* temporeggiare per il caldo
* temporeggiare dopo scambi prolungati
* ribattitore che ritarda il ritmo del battitore
* abuso degli occhiali e delle stringhe
* ritardare il gioco per studiare strategie in doppio
* ricorso ripetuto alle bevande
* e comunque ogni altra dilazione che vada oltre i 20, i 90 o i 120 secondi.

Walkover.
Letteralmente “camminare sopra”.
Quando un incontro non si è disputato per l’assenza di entrambi i giocatori, l’avversario che aspettava di incontrare il vincente di quell’incontro passa il turno.

Warning.
Letteralmente “avvertimento”.
E’ la penalizzazione che viene inflitta dall’Arbitro ad un giocatore che commette la prima infrazione al Codice di Comportamento in circostanze non particolarmente gravi.

Wild Card.
Letteralmente “carta a sorpresa”.
Dove è legitiimo il suo inserimento, è o sono i posti a disposizione degli organizzatori e della Fit da assegnare a giocatori graditi o meritevoli di essere inseriti nel tabellone di qualificazione o finale, pur non avendo i requisiti in termini di classifica.
Il loro numero è determinato dalla Fit, in rapporto alle dimensioni del tabellone e la loro scelta è a discrezione dell’affiliato organizzatore in caso di competizioni nazionali individuali ovvero dalla Fit per quelle internazionali.
In caso di rinuncia o squalifica, non possono essere sostituite con altre wild card dopo che il tabellone è stato completato.

FINE

Aggiornato il 12/12/2009.
giuliano giamberini
Giamberini
 
Messaggi: 326
Iscritto il: 15 feb 2008, 11:55


Torna a GLOSSARIO ITALIANO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite