Il Commissario di campo. Stazioni da 1 a 7.

Il Commissario di campo. Stazioni da 1 a 7.

Messaggioda Giuliano Giamberini » 19 ott 2003, 14:00

FUNZIONI E COMPITI DEL COMMISSARIO DI CAMPO E DEL GIUDICE ARBITRO “OSSERVATO”
NELLA DIREZIONE DI UN INCONTRO A SQUADRE

1. VERIFICARE L’ORARIO DI ARRIVO DEL GIUDICE ARBITRO E QUALIFICARSI.
- DI NORMA, IL COMMISSARIO DI CAMPO NON PREANNUNCIA IL SUO INTERVENTO SUL LUOGO DI DISPUTA DELL’INCONTRO INTERSOCIALE.
- PER QUESTO MOTIVO, ALL’ARRIVO DEL GIUDICE ARBITRO OSSERVATO, E’ NECESSARIO CHE IL COMMISSARIO DI CAMPO SI QUALIFICHI AL FINE DI INSTAURARE UN RAPPORTO DI COLLABORAZIONE NELLA DIREZIONE TECNICA E DISCIPLINARE DELLA COMPETIZIONE.

2. ACCERTARE PRELIMINARMENTE LA PRESENZA DEL DIRETTORE DI GARA.
- IL PRIMO INTERVENTO CHE IL GIUDICE ARBITRO DEVE EFFETTUARE, APPENA GIUNTO NELLA SEDE DI DISPUTA DELL’INCONTRO INTERSOCIALE, E’ L’ACCERTAMENTO DELLA PRESENZA DI UN DIRETTORE DI GARA CHE RAPPRESENTI L’AFFILIATO OSPITANTE CHE ABBIA I REQUISITI PREVISTI E COLLABORI NELLA ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI E RICHIESTE DI CARATTERE TECNICO ED ORGANIZZATIVO DEL GIUDICE ARBITRO.

3. SEGNALARE AL DIRETTORE DI GARA GLI OBBLIGHI DELL’AFFILIATO OSPITANTE E CONCORDARE, CON ISTRUZIONI E DIRETTIVE SPECIFICHE, EVENTUALI ADEMPIMENTI LOGISTICI ED ORGANIZZATIVI.
- CON UNA BREVE RIUNIONE PRELIMINARE, SI RENDE NOTO AL DIRETTORE DI GARA QUALI SONO LE NECESSITA’ LOGISTICHE ED ORGANIZZATIVE DEL GIUDICE ARBITRO PER LA BUONA RIUSCITA DELLA COMPETIZIONE NEL SUO COMPLESSO:
a) LOCALE IDONEO RISERVATO AGLI UFFICIALI DI GARA PER LA DIREZIONE TECNICA DELLA MANIFESTAZIONE;
b) LOCALE IDONEO COMPLETO DELLE ATTREZZATURE INDICATE PER EVENTUALE CONTROLLO ANTIDOPING;
c) PALLE NUOVE DICHIARATE NEL NUMERO SUFFICIENTE RICHIESTO DALLA FORMULA DEL CAMPIONATO TENENDO CONTO DELL’EVENTUALE CAMBIO PALLE SE PREVISTO DAL REGOLAMENTO DEL CAMPIONATO;
d) ARREDI CAMPI DA GIOCO COLLOCATI AL LORO GIUSTO POSTO;
e) PRONTA MANUTENZIONE DEI CAMPI TRA UN INCONTRO E L’ALTRO E DISPONIBILITA’ PERSONALE PER EVENTUALI NECESSITA’;
f) COMPORTAMENTO DEL PUBBLICO SOTTO CONTROLLO;
g) FACILE REPERIBILITA’ DELLO STESSO.

4. ESEGUIRE IL SOPRALLUOGO SUI CAMPI PER VERIFICARNE LO STATO, GLI ARREDI, SE COMPLETI E LA LORO POSIZIONE.
- CON IL DIRETTORE DI GARA IL GIUDICE ARBITRO ESEGUE UN SOPRALLUOGO SUI CAMPI PER VERIFICARNE LO STATO, LE CONDIZIONI E L’ALTEZZA DELLA RETE, LA POSIZIONE DEI PALETTI DI SINGOLARE E DELLA SEDIA DELL’ARBITRO, LA PRESENZA DELLE SEDIE E DELLE PANCHINE PER I CAPITANI E GIOCATORI, LA SEGATURA, GLI OMBRELLI PARASOLE, ECC.

5. VERIFICARE I DATI DI ISCRIZIONE AL CAMPIONATO A SQUADRE: MARCA E TIPO DI PALLE, TIPO DI FONDO DEI CAMPI DICHIARATI, CAMPO DI RISERVA, ECC.
- AL FINE DI ACCERTARE CHE L’AFFILIATO OSPITANTE METTA REGOLARMENTE A DISPOSIZIONE PALLE E STRUTTURE DICHIARATE IN SEDE DI ISCRIZIONE DEL CAMPIONATO, IL GIUDICE ARBITRO CONTROLLERA’ I DATI RICEVUTI CON LA DESIGNAZIONE O, IN MANCANZA, ATTRAVERSO LA VERIFICA DELLA COPIA DI ISCRIZIONE AL CAMPIONATO STESSO ESIBITA, SU RICHIESTA, DAL DIRETTORE DI GARA.

6. VERIFICARE EVENTUALE RITARDO PRESENTAZIONE SQUADRA E RIPORTARE LA CRONACA DEI FATTI A REFERTO.
- SE UNA SQUADRA NON SI PRESENTA ENTRO UN’ORA DALL’INIZIO DELL’INCONTRO INTERSOCIALE, E’ DICHIARATA ASSENTE SALVO ACCORDO DEI CAPITANI E DISPONIBILITA’ DEL GIUDICE ARBITRO A VOLERE INIZIARE L’INCONTRO INTERSOCIALE.
- SE, INVECE, LA SQUADRA IN RITARDO SI PRESENTA ENTRO UN’ORA DALL’INIZIO, IL GIUDICE ARBITRO LA AMMETTE SENZA VALUTARNE I MOTIVI, MA INVIA RAPPORTO AL GIUDICE SPORTIVO COMPETENTE, DOPO REGOLARE CONTESTAZIONE DELL’ADDEBITO, INDICANDO I MINUTI DI RITARDO ED ALLEGANDO EVENTUALI DOCUMENTI GIUSTIFICATIVI.

7. VERIFICARE EVENTUALE ASSENZA TOTALE DELLA SQUADRA.
- QUANDO SI VERIFICA L’ASSENZA TOTALE DELLA SQUADRA, CIOE’ LA MANCATA PRESENTAZIONE E PARTECIPAZIONE ALL’INCONTRO INTERSOCIALE NON PREVENTIVAMENTE DICHIARATA O SEGNALATA, IL GIUDICE ARBITRO LA DEFERISCE AL GIUDICE SPORTIVO COMPETENTE.
- NEL CASO IN CUI L’ASSENZA E’ DICHIARATA DAL GIUDICE ARBITRO PER MANCANZA DEL NUMERO MINIMO DEI GIOCATORI RICHIESTO DALLA FORMULA DEL CAMPIONATO, VI E’ STATO ALMENO IL TENTATIVO DA PARTE DELLA SQUADRA DI VOLER PARTECIPARE ALL’INCONTRO INTERSOCIALE IN PROGRAMMA, MA VIENE EGUALMENTE PUNITA CON LA PERDITA DELL’INCONTRO STESSO SENZA DEFERIMENTO AL GIUDICE SPORTIVO.

[Edited on 10/19/03 da Giuliano Giamberini]
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40

Torna a VADEMECUM COMMISSARIO DI CAMPO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron