Il Commissario di campo. Stazioni da 16 a 19.

Il Commissario di campo. Stazioni da 16 a 19.

Messaggioda Giuliano Giamberini » 18 gen 2004, 23:21

16. CONCORDARE CON I CAPITANI L’ORDINE DI GIOCO DEI SINGOLARISTI SIA NEI CAMPIONATI DI SETTORE (GIOVANILI E VETERANI) E NELLA SERIE D QUANDO NON SPECIFICATO ED EFFETTUARE A VOCE ALTA LA CHIAMATA DEGLI INCONTRI INDIVIDUALI.

- ULTIMATE LE OPERAZIONI DI CONTROLLO DELLE TESSERE E DELLA REGOLARITA’ DELLE FORMAZIONI, IL GIUDICE ARBITRO EFFETTUA LA CHIAMATA DEI SINGOLARISTI OPPONENDO AI GIOCATORI DI UNA SQUADRA QUELLI DELL’ALTRA AVENTI LO STESSO NUMERO IN GRADUATORIA.
- SUCCESSIVAMENTE, IN BASE AL NUMERO DEI CAMPI CHE HA A DISPOSIZIONE, PREDISPONE L’ORDINE DI GIOCO CON L’ACCORDO DEI CAPITANI OVVERO, IN MANCANZA, PER SORTEGGIO.

17. ACCETTARE LE RICHIESTE DI ARBITRAGGIO PARITETICO NEL CASO IN CUI NON VI SIANO ARBITRI ISCRITTI ALL’ALBO DESIGNATI O PRESENTI E DISPONIBILI.

- AL MOMENTO DELLA RICHIESTA DELL’ARBITRAGGIO PARITETICO DA PARTE DEL CAPITANO DELLA SQUADRA OSPITATA, COSTUI DEVE METTERE A DISPOSIZIONE DEL GIUDICE ARBITRO ALMENO DUE ARBITRI
- DETTI ARBITRI, ANCHE NON GIOCATORI, DEVONO ESSERE IN POSSESSO DI UNA TESSERA FIT, DISPONIBILI AL MOMENTO DELLA CHIAMATA E CONSAPEVOLI, IN CASO DI LORO IRREPERIBILITA’, DELLE POSSIBILI CONSEGUENZE NEGATIVE PER LA SQUADRA CHE LI HA MESSI A DISPOSIZIONE E DISCIPLINARI PER IL LORO CIRCOLO E SE STESSI.

18. RICHIEDERE AL CAPITANO DELLA SQUADRA OSPITANTE LA MESSA A DISPOSIZIONE DI UN NUMERO SUFFICIENTE DI ARBITRI NEL CASO IN CUI NON VI SIANO ARBITRI DESIGNATI.

- TRA GLI OBBLIGHI PREVISTI DALL’AFFILIATO OSPITANTE VI E’ ANCHE QUELLO DI METTERE A DISPOSIZIONE DEL GIUDICE ARBITRO ALMENO DUE ARBITRI PER OGNI INCONTRO INTERSOCIALE.
- PER GLI INCONTRI INDIVIDUALI EVENTUALMENTE NON COPERTI DALL’ARBITRO IL GIUDICE ARBITRO, IN MANCANZA DELLA RICHIESTA DI ARBITRAGGIO PARITETICO, ASSEGNERA’ PER CIASCUNO LA VITTORIA ALLA SQUADRA OSPITATA.

19. ADDESTRARE GLI ARBITRI CON PRECISE DIRETTIVE E RACCOMANDAZIONI DI RITO.

- IL GIUDICE ARBITRO DEVE EFFETTUARE UNA BREVE RIUNIONE CON GLI ARBITRI, PRIMA DELL’INIZIO DEGLI INCONTRI, PER ISTRUIRLI (BRIEFING) E CONCORDARE COMPORTAMENTI ED INTERVENTI FINALIZZATI A DIRIMERE E CONTROLLARE EVENTUALI SITUAZIONI CRITICHE CHE POSSONO VERIFICARSI DURANTE IL LORO SVOLGIMENTO.

[Edited on 4/13/04 da Giuliano Giamberini]
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40

Torna a VADEMECUM COMMISSARIO DI CAMPO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron