info regolamento

Non hai trovato un argomento adatto al tuo messaggio ? Allora usa questo forum.

Moderatori: marco_edberg, djokobene

info regolamento

Messaggioda eryka » 12 apr 2003, 16:34

Se un giocatore commette fallo di piede(evidentissimo)ed è recidivo nel farlo,è giusto chiamarlo?
eryka
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 20 mar 2003, 17:18
Località: Torino

Messaggioda jonis » 13 apr 2003, 18:43

In un torneo,mi e' capitata una situazione analoga:l'avversario,"serve &volley",entrava sempre un metro dentro al campo quando effettuava il servizio.
Gli ho detto che ogni suo servizio non era regolamentare ma purtroppo mancava l'arbitro e quindi ho chiesto l'intervento del giudice arbitro e la cosa si e' risolta ma non per tutta la partita.
Se c'e' l'arbitro bisogna chiedere il suo controllo,se non c'e' l'arbitro si deve chiedere l'intervento del giudice arbitro,e se non c'e' nessuno si chiama il direttore del torneo.Il fallo di piede e' un errore.
jonis
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 28 nov 2002, 12:21
Località: terni

Messaggioda Giuliano Giamberini » 13 apr 2003, 20:00

Erika, rispondo al tuo quesito sul fallo di piede.
La risposta è duplice per i seguenti motivi:
1) vi è una risposta se l'infrazione si verifica durante un incontro diretto dall'Arbitro;
2) vi è una seconda risposta e più articolata se l'infrazione si verifica durante un incontro nel quale sia stato adottato il "Codice di arbitraggio senza Arbitro" quando il Giudice arbitro non sia stato in grado di reperire un Arbitro disponibile (può essere chiamato per assumere questa funzione, in un torneo individuale ma non in un Campionato a squadre dove gli Arbitri non possono mancare, anche un concorrente).
Nel primo caso l'Arbitro (o il giudice di linea quando c'è), di fronte ad una infrazione alle Regole di Tennis, nello specifico la Regola 8, deve intervenire chiamando il fallo a prescindere che sia minimo o evidentissimo.
Nel secondo caso la risposta è più complessa, ma cerchiamo di formularla nel modo più semplice e comprensibile.
La Regola 8 del "Codice di arbitraggio senza Arbitro" recita: "La chiamata del fallo di piede viene effettuata dal ribattitore ......... solo quando esiste la certezza assoluta ...... omissis .......".
Già non è facile stabilire, da parte del ribattitore, che vi sia la certezza assoluta che l'avversario commetta fallo di piede salvo quando non sia evidentissimo.
Ma il "Codice", alla Regola 10, prevede anche l'intervento del Giudice arbitro quando vi sia disaccordo o dubbi sulla interpretazione ed applicazione delle Regole di Tennis il quale, presente all'azione o a richiesta dei giocatori, può intervenire e la sua decisione è definitiva.
Quale potrebbe essere la sua decisione?
Delle due l'una:
- o decide di ricuperare un concorrente o tesserato FIT che sia disponibile a collaborare come Arbitro;
- o il Giudice arbitro stesso rimane a controllare di lì in avanti che lo svolgimento dell'incontro sia regolare.
NOTA: per la stesura del "Codice", la FIT nel lontano 1995 prese lo spunto da "La partie sans arbitre" della federazione francese (FFT), che dispone di un settore arbitrale all'avanguardia, ma i cui punti principali non trattano la parte riguardante il fallo di piede.
P.S.: per un eventuale prossimo quesito regolamentare, Ti invitiamo ad accedere nella sezione "REGOLAMENTI" che si apre cliccando sul FORUM del portale. Grazie
Giuliano Giamberini
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 07 mar 2003, 11:40


Torna a TUTTO SUL TENNIS

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron